"Il Teatro de los Andes è stato il lavoro della mia vita"

César Brie fondatore, insieme a Gianpaolo Nalli, del Teatro de los Andes, parla dei 25 anni del gruppo, di cosa significava per lui, e dei fatti che hanno portato alla sua partenza. "Il teatro è stato, è, e sarà, la mia vita. Se non facessi teatro sarei uno psicopatico. L'arte è il mio modo di disegnare il dolore di vivere, il mio modo di ripristinare la verità e di bellezza per gli altri. Non mi sento mai soddisfatto, ma amo tutto quello che faccio perché ogni volta imparo qualcosa, e mi piace lavorare." Continua a leggere...

César Brie, durante lo spettacolo "Otra vez Marcelo" del 2005, l'opera scritta sulla vita di Marcelo Quiroga Santa Cruz

Clicca qui per l'intervista intera...